Informazioni Turistiche

Nei pressi delle Vigne Bellalma vi sono numerosi luoghi di interesse turistico.

Palazzo della Penna (Perugia)

Il Palazzo della Penna è situato in via Podiani 11 a Perugia ed è sede del Museo civico di Palazzo della Penna-Centro di Cultura Contemporanea, della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria, dell’Assessorato alla Cultura e di alcuni altri Uffici comunali (Sport e Aree Verdi).

Rocca Paolina (Perugia)

La Rocca Paolina è una fortezza della città di Perugia. Fu costruita tra il 1540 e il 1543 per volere del papa Paolo III e ha rappresentato, fino al 1860, il simbolo del potere pontificio sull’antica città. La costruzione, progettata da Alessandro Tomassoni da Terni e Antonio da Sangallo il Giovane, venne realizzata su quelle che erano le case dei Baglioni, in seguito alla loro rivolta contro il papa, ed occupava ampia parte del versante sud di Perugia.

Piazza IV Novembre (Perugia)

Piazza IV Novembre è situata nel centro storico di Perugia, e come scrisse Serafino Siepi, “è la piazza più bella e più vetusta della città, centrale alla medesima”
L’asimmetrica piazza si apre alla convergenza dei cinque assi viari che strutturano la città medievale e per la sua scenografia ha rappresentato in ogni epoca il luogo privilegiato delle funzioni urbane: qui era collocato l’antico foro e vi sono conservati monumenti connessi all’impianto urbanistico della città etrusco-romana.

Corso Vannucci (Perugia)

Corso Vannucci è la via principale di Perugia. La strada, che prende il nome da Pietro Vannucci, pittore nato a Città della Pieve e celebre con l’appellativo Il Perugino, si sviluppa tra imponenti e importanti palazzi: Palazzo dei Priori (al pianterreno il Collegio del Cambio, affrescato dal Perugino, e il Collegio della Mercanzia), Palazzo dei Notari (XV sec.), Casa di Baldo degli Ubaldi (XV sec.), chiesa di sant’Isidoro (sconsacrata), Palazzo Donini (1716).

Palazzo dei Priori (Perugia)

Il Palazzo dei Priori o Comunale, è uno dei migliori esempi d’Italia di palazzo pubblico dell’età comunale. Sorge nella centrale Piazza IV Novembre a Perugia, in Umbria.
Si estende lungo Corso Vannucci fino a via Boncampi. È ancora oggi sede di parte del Municipio e, al terzo piano, della Galleria nazionale dell’Umbria.

Chiesa di San Severo (Perugia)

La chiesa di San Severo si trova a Perugia, in piazza Raffaello di Porta Sole, sulla parte più alta della città (m. 493). L’edificio attuale risale al 1758, quando venne costruito in adiacenza alla più antica chiesa camaldolese, oggi sotto il convento. Questa chiesa antica, fondata all’epoca di san Romualdo, aveva piccole absidi e un nicchia cuspidata i cui resti sono visibili nell’ex-convento.

Stadio Renato Curi (Perugia)

Lo stadio Renato Curi, originariamente stadio Comunale di Pian di Massiano, è un impianto sportivo di Perugia. Fu inaugurato nel 1975 e deve il suo nome originario alla zona di Pian di Massiano, dove sorge. L’intitolazione attuale onora la memoria dello scomparso Renato Curi, calciatore del Perugia, la squadra che in tale stadio disputa i propri incontri interni.

Università degli Studi di Perugia

Fu una tra le prime libere università sorte in Italia, eretta a Studium Generale l’8 settembre 1308, come attesta la Bolla papale “Super Specula” di Clemente V. Un’istituzione che educava alle arti della medicina e della legge esisteva comunque sin dagli inizi del Duecento, finanziata principalmente dal Comune di Perugia.

Città della Domenica

La Città della Domenica è un parco divertimenti faunistico situato a Perugia in località Ferro di Cavallo (a 2 km dal centro). Nacque su iniziativa dell’imprenditore perugino Mario Spagnoli (1900-1977), figlio di Luisa Spagnoli, che nel 1960 decise di trasformare i terreni di sua proprietà sul monte Pulito, alla periferia di Perugia, in un parco per il tempo libero delle famiglie, una sorta di città ideale che doveva inizialmente prendere il nome di “Spagnolia”.

Santa Maria degli Angeli (Assisi)

La basilica di Santa Maria degli Angeli è una chiesa, di rito cattolico romano, sita ad Assisi, nella frazione omonima. Fu costruita su progetto di Galeazzo Alessi e con interventi di Jacopo Barozzi da Vignola a partire dalla seconda metà del Cinquecento.  Al suo interno è presente la Porziuncola, la cappella dove si raccoglieva in preghiera Francesco d’Assisi, e per questo centro della spiritualità francescana.

Autodromo di Magione (Magione)

L’autodromo dell’Umbria “Mario Umberto Borzacchini” – conosciuto anche semplicemente come autodromo di Magione – è un circuito automobilistico e motociclistico italiano. Si trova nella città di Magione, in provincia di Perugia, più precisamente in località Bacanella.

Basilica di San Francesco (Assisi)

La basilica di San Francesco ad Assisi, è il luogo che dal 1230 conserva e custodisce le spoglie mortali del santo serafico. Voluta da papa Gregorio IX quale specialis ecclesia, venne insignita dallo stesso Pontefice del titolo di Caput et Mater dell’Ordine minoritico e contestualmente affidata in perpetuo agli stessi frati. Nell’anno 2000, insieme ad altri siti francescani del circondario, la basilica è stata inserita nella Lista del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Basilica di Santa Chiara (Assisi)

La chiesa venne costruita, dopo la morte di santa Chiara, tra il 1257 e il 1265, attorno all’antica chiesa di San Giorgio, che fino al 1230 aveva custodito le spoglie mortali di san Francesco. Le spoglie della santa vennero traslate già nel 1260, mentre la consacrazione solenne avvenne nel 1265, alla presenza di Clemente IV. I lavori di costruzione furono eseguiti dall’architetto Filippo da Campello. La cripta che ospita oggi la tomba della santa fu realizzata solamente nel 1850.

Lago Trasimeno

Il lago Trasimeno è, con una superficie di 128 km², il più esteso lago dell’Italia centrale, quarto tra i laghi italiani subito dopo il lago di Como. Tale estensione si affianca ad una scarsa profondità (media 4,3 m, massima 6 m); ciò lo fa classificare come un lago di tipo laminare. Il lago Trasimeno è parte della Provincia di Perugia, nella regione Umbria. Nel lago Trasimeno sono presenti tre isole ovvero, in ordine di grandezza, la Polvese, la Maggiore e la Minore.

Fonte Wikipedia

This site uses cookies to provide you with a better browsing experience.
Using our service you accept the use of cookies in accordance with our cookie policy
Info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close